Pages Menu
TwitterRssFacebook
Categories Menu

Scritto da il 16 Lug, 2013 in Agricoltura, News, Partito, Politica | 0 commenti

Agricoltura: settore in sviluppo, che non risente della crisi. Un errore non assegnare una delega specifica

Agricoltura: settore in sviluppo, che non risente della crisi. Un errore non assegnare una delega specifica

Nel corso del primo consiglio comunale, il sindaco Aliberti, con evidente leggerezza, ridicolizza la proposta del consigliere del Pd Marco Cucurachi di istituire un assessorato all’Agricoltura, proponendo in maniera provocatoria di assegnarne la delega allo stesso esponente del Partito Democratico che lo ha proposto. Tale atteggiamento dimostra, ancora una volta, che molto spesso l’arroganza si accompagna all’ignoranza.

La proposta di istituire un Assessorato all’Agricoltura è, infatti, destinato a suggerire soluzioni per affrontare crisi ed emergenza lavoro, visto che in Italia crescono le assunzioni nelle aziende agricole, che registrano un incremento record del 3,6 per cento nel numero di lavoratori dipendenti occupati. Il sistema agroalimentare, infatti, vale da solo 267 miliardi, il 17 per cento del Pil.

A Scafati e in tutto l’Agro, il ruolo che potrebbero svolgere in favore dello sviluppo e della crescita occupazionale le aziende agricole, agroalimentari e di floricoltura è strategico. É l’attenzione all’Agricoltura che può garantire un futuro sostenibile in termini di salvaguardia dei beni comuni come acqua, terra, suolo e nuova energia pulita, le quali, oltre a produrre ricchezza, garantiscono qualità del cibo e competitività. L’Italia è il paese con l’agroalimentare più sicuro, primato in Europa e nel mondo.

Già il governo Regionale e quello provinciale hanno mostrato la loro miopia in tal senso, non valorizzando tutte le potenzialità di questo settore. È ovvio che il Pd, come forza di opposizione, non intende assumere deleghe proprie di chi governa in maggioranza. D’altra parte è dovere di Aliberti istituire tale assessorato, dato che proprio in campagna elettorale si è fatto promotore di iniziative volte a valorizzare il settore agroalimentare.

Il Partito Democratico sará ovviamente disponibile a proporre e collaborare nelle sedi opportune e nel rispetto dei ruoli di garanzia e controllo propri dell’opposizione, nell’unica ottica di salvaguardare e tutelare gli interessi dell’intera collettivitá

Mariarosaria Vitiello

Rispondi