Pages Menu
TwitterRssFacebook
Categories Menu

Scritto da il 2 Lug, 2014 in Ambiente | 0 commenti

Grande progetto Fiume Sarno, le proposte del Partito Democratico

Grande progetto Fiume Sarno, le proposte del Partito Democratico

Il giorno 30 Giugno presso il circolo PD di Sarno si è svolto un incontro tematico sul Grande progetto Fiume Sarno e sul tema della messa in sicurezza da esondazioni a cui pure il nostro territorio è esposto.

Alla presenza degli amministratori locali e dei dirigenti di partito delle tre province interessate dal Grande Progetto abbiamo elaborato le proposte del PD, che saranno portate in Commissione Ambiente dal nostro gruppo Regionale per superare le storture di un progetto OBSOLETO e che va MODIFICATO radicalmente.

Nel ribadire il nostro interesse a favorire investimenti sulla messa in sicurezza e riqualificazione della risorsa Fiume riteniamo non si possa prescindere da alcune considerazioni di base:

  1. Non consentiremo la realizzazione di opere su cui non è previsto uno staccio di euro per le manutenzioni;
  2. Pretendiamo, perché seriamente preoccupati, un analisi seria e dettagliata della qualità delle acque e per tanto esprimiamo soddisfazione e vicinanza ad iniziative come quella di Legambiente dei giorni scorsi;
  3. DENUNCIAMO lo stato d’abbandono ed incuria in cui versano sia gli argini che i canali e le vasche preesistenti, solo la pulizia ed il recupero di queste, infatti, potrebbe ridurre e di molto le superfici di laminazione previste dal GP fiume Sarno;
  4. Continuiamo a ritenere più utile un allargamento degli argini da predisporre uniformemente lungo tutto il percorso del fiume anziché scaricare su pochi comuni il peso di 98 ettari di suolo da destinare a vasche di laminazione.

Giuseppe Canfora (Sindaco di Sarno): “la manutenzione ordinaria delle vasche di laminazione sparse nella fascia pedemontana di Sarno, nonché la pulizia dei 25 km di canali realizzati per ridurre il rischio idraulico è al palo da almeno 9 anni. Al momento queste opere sono al collasso, come abbiamo più volte denunciato e questo sottopone i cittadini del nostro territorio e dei territori a valle a rischi specie a seguito di forti precipitazioni come quelle dei giorni scorsi”.

Mauro Calatola (Responsabile Ambiente PD Campania): “Ripartiamo da Sarno perché qui abbiamo conosciuto il significato che acquista in questa Regione la parola emergenza, un occasione per accaparrarsi un pò di soldi, farsi qualche cliente e per poi abbandonare opere strategiche per la salvaguardia della vita dei cittadini, alla totale incuria.

Dopo 5 anni dobbiamo registrare il fallimento delle politiche ambientali targate CALDORO–COSENZA-ROMANO.

Urge un cambio di passo che responsabilizzi le comunità e che ridisegni una strategia di lungo periodo capace di porre fine alla lunghissima stagione delle emergenze. Come PD Campano ci candidiamo, dopo i limiti registrati nel passato, ad aprire una nuova stagione che abbia al centro il recupero e la salvaguardia delle risorse ambientali come fattore indispensabile per il rilancio economico e sociale della Regione Campania”.

sarno

Rispondi