Pages Menu
TwitterRssFacebook
Categories Menu

Scritto da il 25 Lug, 2013 in News, Partito, Politica, Provincia | 0 commenti

Il Costa d’Amalfi non ha la concessione!

Il Costa d’Amalfi non ha la concessione!

MANCATO AFFIDAMENTO DELLA CONCESSIONE ALLA SOCIETA’ AEROPORTO. PER SALVARE LO SCALO BISOGNA COMINCIARE DACCAPO, RIPARTIRE DA ZERO!

Il Costa d’Amalfi non ha la concessione!

Le notizie che arrivano dal Ministero dell’Economia e delle Finanze, relativamente alle valutazioni al decreto interministeriale di affidamento della CONCESSIONE alla società “Aeroporto di Salerno”, non solo sono negative ma, a dir poco, allarmanti.
Nella relazione, suffragata in epigrafe da un parere altrettanto negativo della Ragioneria Generale dello Stato, non solo si parla di “regime precario” della Società Aeroporto e di “carenza dei requisiti di solidità economica e finanziaria necessari ai fini del rilascio della concessione” stessa, ma si fa anche, esplicitamente, riferimento a perdite per quasi 9 milioni di euro nel biennio 2009/2011, con previsioni di 3 milioni di perdite aggiuntive per l’esercizio in corso e quello precedente!
Il Ministero esprime nel dettaglio anche perplessità forti sulle ipotesi legate alle strategie e al programma di investimento della stessa società che dovrebbe ripianare i debiti con “esposizioni bancarie e mezzi propri” per la modica cifra di 72 milioni di euro! Siamo all’assurdo!
Sempre nella nota si evidenziano altre criticità che portano alla “NON SUSSISTENZA DELLE CONDIZIONI NECESSARIE PER L’AFFIDAMENTO DELLA CONCESSIONE ALLA SOCIETA’ AdS”, con buona pace delle innumerevoli inaugurazioni e passerelle di questi anni, dell’enfasi con la quale, di tanto in tanto, il centro destra locale, che ha distrutto il trasporto locale, pubblicizza un AEROPORTO RIDOTTO A DEPOSITO e, per giunta, indebitato fino al collo!
Non c’è che dire, un altro capolavoro (dopo il Cstp), di politica e di gestione fallimentare!
Lo diciamo con amarezza, ovviamente, augurandoci che il Governo prenda provvedimenti necessari e, a questo punto, straordinari. All’Aeroporto bisogna azzerare tutto e cominciare daccapo, di nuovo, da zero!

Rispondi