Pages Menu
TwitterRssFacebook
Categories Menu

Scritto da il 3 Set, 2014 in Enti locali | 0 commenti

Il Pd a lavoro per i 640 futuri Presidi campani

Il Pd a lavoro per i 640 futuri Presidi campani

Circa 120 scuole, in Campania, hanno iniziato l’anno scolastico 2014/2015 senza dirigente. I vecchi presidi sono andati in pensione, i nuovi non vengono nominati. Per tutti questi istituti l’USR Campania si appresta a nominare dei reggenti che sono dirigenti scolastici di altre scuole ed a cui viene chiesto di occuparsi momentaneamente anche di un altro istituto, che ad oggi è senza guida. Presidi che dovranno dividersi tra due istituti, spesso distanti tra loro. E gli aspiranti dirigenti, quelli che hanno superato il concorso bandito nel 2011, pur disponibili, sono tornati ad insegnare. Questo per effetto della malaburocrazia.
Ed è di cio’ che abbiamo discusso ieri con il Segretario provinciale e con due deputati  on. Fulvio Bonavitacola e Tino Iannuzzi, nonché con i numerosi vincitori campani del concorso per dirigenti scolastici bandito nel 2011, i quali attendono tuttora la pubblicazione della graduatoria ed il riconoscimento del proprio diritto a dirigere una scuola.
Sono circa 640 gli idonei campani e nei loro confronti la nostra Segreteria provinciale, con gli On. Fulvio Bonavitacola e Tino Iannuzzi, ha assunto l’impegno incondizionato di sostenere la loro rivendicazione ad ottenere nel più breve tempo possibile la pubblicazione della graduatoria da parte dell’USR Campania del concorso che, iniziato nel 2012 e terminato a febbraio del 2014, rimane monco dell’atto conclusivo. Con l’incontro avvenuto ieri tra i vertici della scuola ed i vertici della politica abbiamo inopinatamente attestato il nostro sincero e fattivo interesse verso alcuni fra i temi che più avvertiamo come  primari e fondamentali per lo sviluppo della nostra società: l’istruzione, il lavoro, la sburocratizzazione. Continueremo in questa battaglia e saremo sempre disponibili all’ascolto ed al confronto con tutte le categorie.

Rispondi