Pages Menu
TwitterRssFacebook
Categories Menu

Scritto da il 13 Feb, 2013 in Elezioni, News, Partito, Politica | 0 commenti

Le Donne in tempo di Crisi Economica

Le Donne in tempo di Crisi Economica

VITIELLOCarissimi/e,
sono lieta di invitarVi all’ evento promosso dall’Unc ( Unione Nazionale dei Consumatori) provinciale sul tema:
‘Le Donne in tempo di Crisi Economica’ – l’incontro-dibattito tra donne iscritte all’associazione e donne rappresentanti istituzionali, si terrà il giorno 15 Febbraio alle ore 16,00 presso la Camera di Commercio.

Vi aspetto, un abbraccio e a presto
Mariarosaria Vitiello

uncIl rapporto della Commissione “Occupazione e Sviluppi sociali in Europa” avverte che la crisi economica sta colpendo soprattutto le DONNE , un rilievo di particolare gravità che ulteriormenteva a gravare sull’identità e le difficolta della Donna nella società odierna che ci impone una riflessione responabile per individuare le giuste tutele in una fase ecomica davvero drammatica.

Il rapporto denuncia con toni inquietanti che, dove si è indebolito il welfare, le disparità sociali sono aumentate a danno proprio della Donna . Servizi essenziali, come la sanità, il governo locale e l’assistenza all’infanzia, sono state le aree più colpite, e poichè questo è il settore con il più alto impiego di donne, è chiaro che sono loro a soffrirne maggiormente.

Il colpo è doppio se si considera che sono principalmente le donne ad usufruire dei servizi offerti da queste aree”. Nell’Ue oltre il 65% degli impieghi nel settore pubblico sono ricoperti da donne

Il Sud arranca e le donne del Sud hanno più difficoltà di quelle del Nord. Sono svantaggiate in termini di accesso ai servizi sanitari, come dimostrano i viaggi della speranza e il fatto che molte patologie sono curate meglio al Nord. L’offerta di servizi sanitari nel Sud Italia è inferiore”.

L’UNC, attenta da sempre a tutte le problematica della Donna, in quanto fulcro della famiglia e figura di prestigio in ogni settore lavorativo pubblico e privato, promuove un convegno dibattito ”con uno spazio espressamente dedicato ad un confronto tra Donne provenienti da diverse esperienze lavorative,politiche e sociali per raccoglierne ,e dare sostegno alle loro denunce, rivendicazioni che rientrano nelle competenze e nella attività di una Associazione Consumatori come l’Unione Nazionale Consumatori intenzonata a svolgere un ruolo attivo per la difesa dei diritti dei Consumatori che non possono che essere indivuidati come individui che attendono tutele e protezioni da ogni componente della società civile.

In convegno promosso dall’UNC Salerno e Regionale Campania, una lente di ingradimento sulla“questione Donna” in tempo di crisi, è anche leggere e conoscere nello specifico le problematiche della famiglia nella quale la Donna dimostra capacità di gestione economica e imprenditoriale di primordine che poi ritroviamao nel lavoro che ogni giorno porta avanti con risultati davvero importanti.

La lettura della crisi economica attuale da parte dei media,spesso è troppo stereotipata e priva di approfondimenti specifici per dare visibilità e risalto a parti della nostra società che a nostro avviso risultano poco considerate o lasciate al loro destino.

Per detto bisogno di capire e poi agire, in nome della solidarietà e della tutela di tutte colorocolpite nei diritti e nella dignità dalla crisi il prossimo 15 febbraio 2013, ore 16,00, presso la Camera di Commercio di Salerno – Salone “ A. Genovesi” , via Roma, Salerno – ci sarà un convegno –dibattino” denominato “ Noi DONNE in tempo di Crisi economica” che metterà a confronto sole DONNE, alcune proveniente dal mondo del consumerismo per evidenziare le problemiche e le esperienze di una parte rilevante della nostra società che ogni giorno è gravata da problematiche di vario ordine che meritano una dovuta considerazione per le piu’ opportune soluzioni. La coniugazione corretta tra vita familiare e professionale è per la Donna del nostro tempo un problema principale da risolvere con scelte mirate e concrete soprattuto in termini di servizi alla famiglia.

L’invito è esteso a tutta la Cittadinanza precisando che al dibattito potranno intervenire tutti/eessendo il convegno stesso una opportunità di libera denuncia e proposte.

UNC Salerno
Lello Sepe – Luciano D’Amato

Rispondi