Pages Menu
TwitterRssFacebook
Categories Menu

Scritto da il 14 Nov, 2014 in Enti locali | 0 commenti

No all’inceneritore

No all’inceneritore

La posizione espressa dal Presidente della Provincia sulla gestione dell’emergenza rifiuti in provincia di Salerno, rivela un carattere non ideologico che conferma una delle qualità della persona che abbiamo scelto e sostenuto alla guida dell’Amministrazione provinciale di Salerno. Siamo d’accordo con lui sui dubbi espressi circa la legge regionale che prevede la costituzione degli ato. Siamo d’accordo con lui sul rischio che i Comuni e la Provincia stessa si trovino a raccogliere i debiti, le clientele e i fallimenti di Consorzi e Società che, sotto l’alto patrocinio immorale della precedente gestione provinciale e della Regione, invece di liquidare hanno gestito e, invece, di svolgere i servizi li hanno liquidati. E ha ragione lui quando dice che la guerra delle eco balle non deve essere una guerra tra poveri. Infine, dice il vero quando sostiene che in Campania il ciclo integrato dei rifiuti si deve concludere. Proprio per questo, noi ribadiamo che NON SI DEVE CONCLUDERE qui, nella zona più virtuosa del sud, quella con le percentuali di differenziata più alte d’Italia, quella delle discariche, dello stir, del cementificio, di zone industriali che sono ancora tali. Quì si conclude con una raccolta differenziata spinta, con i siti di compostaggio, migliorando e rafforzando il risultato di tanti amministratori della provincia di Salerno che dimostrano ogni giorno che il protocollo “rifiuti zero” non è un miraggio, ma una meta concreta. Tosta, ma concreta.
Ribadire il NO ALL’INCENERITORE oggi serve a tutti quelli che hanno fatto una tempesta in un bicchiere d’acqua prendendosela con un partito salernitano che su questo punto é sempre stato chiaro. SIAMO CONTRARI E CONTINUEREMO AD ESSERLO. Non ideologicamente. Ma, al contrario, perché siamo un territorio che, ‘avendo già dato’, avendo fatto ammenda dei mali del passato (che condizioneranno già malamente il nostro futuro), adesso vuole essere virtuoso.

Giuseppe Lanzara
Resp. Enti Locali
Segreteria Pd Salerno

Rispondi