Pages Menu
TwitterRssFacebook
Categories Menu

Scritto da il 9 Giu, 2014 in Segretario | 0 commenti

Sarno, Baronissi e altre vittorie

Sarno, Baronissi e altre vittorie

Le vittorie di Baronissi e di Sarno segnano il successo del Partito Democratico della provincia di Salerno alle elezioni amministrative. Il centro destra, come lo abbiamo conosciuto negli ultimi 5 anni, non ha vinto da nessuna parte. Il principato di Arechi non esiste, é un territorio, una provincia di persone che non ne possono più di una classe dirigente cafona e inconcludente. Questa, consentitecelo, é soprattutto la vittoria del Partito. Delle domeniche mattina trascorse nella sezione di Sarno a spaccare il capello in quattro, dei direttivi serali, interminabili, a Baronissi.

Abbiamo vinto a mani nude. Alla faccia degli uccelli del malaugurio, dei guastatori di mestiere, degli enfant prodige, di quelli che se ne vanno in giro a farsi la campagna elettorale per sé e dopo avere accuratamente contribuito a dividere il Partito, alla faccia delle comunità e degli interessi collettivi che dobbiamo difendere.

PER UNIRE, non era un detto, era un fatto.

Abbiamo unito e abbiamo vinto.

Grazie a Peppino Canfora e a Gianfranco Valiante, generosi protagonisti di una battaglia avvincente coinvolgente.

Grazie a Mimmo Manzo e a Serafino De Salvo che hanno condotto con pazienza e costanza il Partito in realtà difficili.

Grazie a tutti quelli che ci sono stati e che hanno portato qualcosa, ai nostri dirigenti, dal Segretario provinciale e la segreteria, al Sindaco di Salerno, ai deputati. Grazie alla gente che ha creduto nel riscatto e che dobbiamo ricambiare con la concretezza e il cambiamento.

Ma grazie anche alle liste di Nocera Superiore, al piccolo miracolo di essere andati al ballottaggio, che hanno trovato in Bartolo Pagano, da solo contro tutti, un punto di riferimento competente e preparato.

Rispondi